Scegliere il colore giusto per dipingere una parete è importante ai fini della percezione delle dimensioni della stanza ma anche per le sensazioni che si provano al suo interno.

Prima di tutto: componi un insieme di colori che siano in armonia nella tua stanza.

Prima di scegliere il colore perfetto per la tua parete, crea una palette cromatica che comprenda anche i colori delle finiture della stanza.
Cambiare colore alle pareti è semplice, mentre cambiare quello dei pavimenti o degli infissi no, quindi quando stai scegliendo le diverse cromie, fai un progetto che sia completo, mettendo a sistema le finiture, l’arredo e anche i tessuti.

Crea una palette secondo la quale armonizzare tutti gli elementi, composta da 3 colori al massimo e che stiano bene tra loro.

Parti da uno stile che ti piace (minimal, scandinavo, shabby, country…) e cerca dei riferimenti online o su Pinterest. Vai alla ricerca di un’immagine o più immagini che creano l’effetto finale che desideri per casa tua e analizzala. Cerca di capire quali sono le tinte dominanti e quelle secondarie e applica quanto appreso al tuo caso specifico.

Mi raccomando però, non esagerare!

Se scegli di applicare un colore molto acceso a una parete, lascia che ci siano anche delle pareti più neutre vicine, oppure rimani più basica sulle tinte di mobili e accessori. Non devi riportare il colore della parete per forza ovunque, altrimenti è la parete stessa che perde di carattere: ok a qualche richiamo, ma che si tratti di pochi oggetti che comunicano tra di loro evidenziando il colore “accento”.

Il classico esempio che riscontro in molte case è vedere come il colore della parete venga riportato in molti soprammobili, tende, cuscini: come già detto, il richiamo va bene, ma il troppo storpia, e il colore che si voleva esaltare alla fine perde di valore.

Zona giorno con palette neutra
©ferrerolegno.com
©gaiamiacola.com
Progetto Andrea Castrignano - Colore su parete
©andreacastrignano.it

Colore chiaro o colore scuro?

Dopo un’attenta valutazione dell’esposizione della parete alla luce, puoi decidere se scegliere un colore neutro e chiaro oppure se osare con un colore scuro.

Se la parete prende tanta luce durante la giornata, puoi permetterti di imbiancare con una tinta molto accesa e anche scura. I colori scuri arredano, donano eleganza e grazie al contrasto con il resto delle finiture, creano ambienti molto interessanti: l’importante è che venga applicato con parsimonia, per evitare l’effetto caverna.

Se invece la parete da imbiancare è poco esposta alla luce naturale, è utile che quel poco che riceve lo rifletta nell’ambiente. In questo caso mantieni colori chiari, neutri: non bisogna per forza dipingere con colori accesi, anche una palette cromatica neutra, in diverse sfumature, può dare calore e personalità a una casa.

Ricorda sempre: i colori creano degli effetti ottici nella percezione di una stanza. I colori scuri tendono ad avvicinare le pareti, mentre quelli chiari le allontanano. Questa informazione può tornarti utile se il tuo obiettivo sarà far sembrare una stanza più o meno spaziosa.

Soggiorni con colori in tonalità neutre
©mapiful.com | ©fantasticfrank.com
Zona giorno con tonalità neutre
©ferrerolegno.com
Camere da letto con pareti scure
©pinterest.it

Dipingere una parete con la tecnica del Color Blocking

Vuoi dare un tocco originale alla tua parete? Crea giochi geometrici sulle pareti!

Giocando con gli abbinamenti di colori (complementari, in contrasto oppure in tonalità differenti) e disegnando geometrie particolari, puoi ottenere un effetto originale e sicuramente di forte impatto.

Questa tecnica si chiama “Color blocking“, ed è ereditata dagli accostamenti di colori nel mondo della moda.

Puoi scegliere di colorare solo una porzione di parete, un angolo tra due pareti, una fascia verticale che riporterai sul soffitto, oppure puoi dare risalto a nicchie, soffitti, pilastri…

Dipingere zona giorno col color blocking
©pinterest.it
Dipingere le pareti col color blocking
©pinterest.it
Color blocking e disegni geometrici - stile minimal
©pinterest.it
Color Blocking - Dipingere angolo letto camerette bimbi
©pinterest.it

Righe e fasce: come rendere gli ambienti più alti o più larghi.

Oltre ai disegni geometrici del Color Blocking puoi affidarti alle classiche e rassicuranti righe o fasce. Scegliere una di queste due soluzioni ti aiuterà a cambiare la percezione della stanza, facendola sembrare più larga oppure più alta, quindi fai molta attenzione a come decidi di intervenire.

Le righe aiuteranno a slanciare uno spazio, mentre le fasce ad allargarlo. L’accostamento dei colori, più o meno contrastato, accentuerà questi effetti.

Anche in questo caso: less is more.

Scegli con attenzione su quale parete intervenire, e non addossarci troppi arredi o quadri: spezzeresti di continuo lo sguardo che scorre sulle linee creando disagio alla vista.

Dipingere con le righe - Stile romantico
©sumisuraarchitetti.com | ©pinterest.it
Effetti ottici sulle pareti dipinte con le righe o con le fasce. Marianne Fierro.
©mariannefierro.it
Dipingere con righe e fasce in diverse tonalità
©lechler.eu | ©blog.effortless-style.com
Dipingere con le fasce in forte contrasto
©decoist.com | ©gaiamiacola.it

Lascia un commento se vuoi farmi sapere come hai imbiancato le pareti a casa tua, e se ritieni che l’articolo possa essere utile a qualche tua amica, condividiglielo!

2 pensieri su “Come abbellire una parete vuota col colore.

    • Mery dice:

      Grazie Luciana!
      A volte basta anche solo una foto per ispirare cambiamenti che sembrano minuscoli ma danno origine a un mondo di sensazioni nuove in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *